Che trip Black Mirror Bandersnatch: tra librigame, ipertesti, videogiochi e Philip K. Dick, io mi sono divertito molto.

È un esperimento interessante che credo possa portare ai contenuti così strutturati un buon coinvolgimento da parte di un certo tipo di pubblico: quelli, come il sottoscritto, che hanno discusso ore sulla sequenza corretta per vedere i film di Star Wars, o quegli altri che cercavano online il significato delle formule matematiche scritte sulle lavagne delle stazioni di ricerca Dharma (sempre io).

Insomma, se sei un nerd con qualche tratto ossessivo-compulsivo, è probabile che tu goda come un riccio.

TuckerSoft

# # #

4 Gennaio 2019

Lascia un commento